Società Italiana di Idrocolonterapia
SICT Social
 
Congresso 2014
 
 
Albo Iscritti

Cognome:
    Cerca   Cerca nell'Albo

    Cerca   Ricerca avanzata
 

Home

Intervista alla Dr.ssa Rosanna Giuberti, Presidente SICT,
pubblicata a pag. 93 del numero di aprile 2013 della rivista "Starbene"

STIPSI OSTINATA

SONO ANNI CHE NE SOFFRI. MA ORA...

Il tuo intestino è pigro da sempre, hai provato di tutto senza successo, se non per brevi periodi. Non disperare: punta sull'idrocolonterapia. Ti sbloccherà!

Idrocolonterapia e stipsi ostinata

Perchè succede: anni di stipsi finiscono per alterare i delicati meccanismi di motilità del colon. "La stitichezza ostinata può essere dovuta spesso a un ipertono intestinale" spiega Rosanna Giuberti, presidente della Società Italiana Idrocolonterapia. "Lo stress mantiene contratto l'intestino, il lume intestinale si riduce e le feci non pregrediscono. In più puoi soffrire di colite e sei spesso gonfia".
La cura: l'idrocolonterapia prevede il lavaggio dolce del grosso intestino, immettendo nello stesso (attraverso una cannula e una speciale apparecchiatura) 15-30 litri di acqua depurata. Il paziente è sdraiato su un lettino e l'acqua, che entra a una pressione calibrata, pulisce tutto il colon, dal retto al cieco. Rimuove le materie fecali incrostate da anni, che sono diventate focolai di intossicazione e infezioni. Il disagio è minimo: un mal di pancia dovuto all'evacuazione.
I risultati: oltre alla pulizia, questa terapia è efficace perchè rieduca l'intestino alla peristalsi. "L'acqua funziona come un personal trainer della muscolatura" dice Giuberti. "Scompaiono mal di testa, gonfiori, persino acne e cistiti recidivanti". Se sei stitica da pochi mesi basteranno due sedute a distanza di una settimana, altrimenti ne occorrono fino a 8-10, ma poi l'intestino riprende l'attività.
Il costo: dagli 80 euro a seduta.