Società Italiana di Idrocolonterapia
SICT Social
 
Congresso 2014
 
 
Albo Iscritti

Cognome:
    Cerca   Cerca nell'Albo

    Cerca   Ricerca avanzata
 

Albo Iscritti


GIUBERTI DR.SSA ROSANNA

foto della Dr.ssa Rosanna Giuberti

mappa e indicazioni stradali VIA MELCHIORRE GIOIA 71
20124 - MILANO (MI)
LOMBARDIA
SICT LOMBARDIA ITALIA

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sito web: http://www.rosannagiuberti.it

Struttura di riferimento: STUDIO MEDICO DR.SSA ROSANNA GIUBERTI
Telefono: +39 3492378195
Fax: +39 0287152914
Cellulare: +39 3492378195

Dr.ssa Rosanna Giuberti
Idrocolon Terapia e Medicina Funzionale

Per contatti e appuntamenti: Tel. 349.2378195


Formazione
Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita a Milano, indirizzo di Medicina Funzionale Abilitazione alla pratica dell’Ozonoterapia c/o Società Italiana di Ozonoterapia di Bergamo, Diretta dal Prof. M. Franzini.
Abilitazione alla metodica Vegatest e Terapia di Biorisonanza c/o la GriesHaber Akademie.



Esperienze professionali recenti
2007 - Presidente del 1° Congresso di Idrocolonterapia, Milano - Coordinatrice della Scuola Medica di Idrocolonterapia Milano presso l’Istituto di Montecatone, Imola, Università di Bologna.
2005 - Presentazione al III Congresso Internazionale “Probiotics and Prebiotics – New Foods” di un Poster: “Utilizzo di una tecnica laboratoristica (esame urine) per la diagnosi di dismicrobismo – disbiosi intestinale” tenutosi presso l’Università Urbaniana di Roma.
2003 - Presentazione al II Congresso Internazionale “Probiotics and Prebiotics – New Foods” di un Poster: “La via transrettale per il ripristino della flora batterica eubiotica” tenutosi presso l’Università Urbaniana di Roma. Presidente del Primo Work-shop di Idrocolonterapia, Milano.
2001 - Presentazione al 1°st. International Congress on Functional Syndromes, Milano, di un Poster: “Irritable Bowel Sindrome - Assessment of efficacy and tolerability of Idrocolonterapy Technique”.
2000 - Relatrice al 2^ Congresso Nazionale di Medicina Estetica “Agora’”, Milano, su “Il ruolo della biorisonanza sulla lipodistrofia pannicolo-adiposa”Presidente della S.I.I. (Società Italiana di Idrocolonterapia), Milano, con il compito di promuovere la ricerca sui campi di applicazione della I.C.T. (Idrocolonterapia).
Docente del corso di Perfezionamento in “Medicine non convenzionali e tecniche complementari” istituito dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano che si svolge presso il Centro O.M.S. per la Medicina Tradizionale di “Applicazione della Idrocolonterapia nelle malattie funzionali dell’apparato gastroenterico”.



Principi terapeutici
La visita preliminare alla prima seduta di Idrocolonterapia comporta la messa a fuoco delle cause chesostengono i disturbi in atto nel paziente.
A questo scopo vengono anche utilizzate apparecchiature di biorisonanza quali Vega Check e Vega Test al fine di indirizzare il terapeuta alla diagnosi e fornire criteri di comportamento alimentare e stile di vita oltre che una eventuale terapia mirata in funzione del quadro in atto. Poiché i disturbi funzionali del colon sono spesso conseguenti ad una alterazione della flora batterica, indicata come disbiosi, potrà essere necessario analizzare il quadro di partenza microbiologico delle feci attraverso un test mirato e di facile realizzazione che potrà rendere ancora più personalizzato l’iter terapeutico perché sostenuto da una diagnosi il più possibile circoscritta.
Tuttavia i pazienti si possono sottoporre all’idrocolonterapia anche senza soffrire di particolari disturbi funzionali, ma come pratica disintossicante e rigeneratrice del metabolismo corporeo in tutti i momenti in cui si presenti soggettivamente questo desiderio-necessità; anche in questo caso sarà il medico a confermare la possibilità di sottoporsi alla pratica, comunque non aggressiva e praticabile senza rischi per gran parte della popolazione.



Metodologie terapeutiche
L’idrocolonterapia viene praticata in ambiente idoneo, tranquillo e isolato dal resto dello studio. La seduta si svolge in 1 ora circa considerati i tempi necessari alla preparazione. La seduta vera e propria ha la durata di circa 30-35 minuti. L’ingresso dell'acqua ha una modalità dolce e talvolta non viene avvertito dal paziente. Questo aspetto costituisce spesso motivo di meraviglia avendo come confronto il clisteri che ha modalita’ ben più aggressive conseguenti ad una maggiore impellenza evacuativa.
Durante l’idrocolonterapia l’impulso evacuativo cresce in modo lento e progressivo, senza creare al paziente disagi improvvisi. Di solito la seduta è accompagnata da un massaggio sull’addome che stimola e favorisce l’attività della peristalsi intestinale ed è comunque esercitata se non crea fastidio al paziente, che deve trovarsi nelle condizioni di rilassamento e confort più adeguate. Durante la seduta è compito del terapeuta acquisire le maggiori informazioni possibili proprio dalle modalità di risposta alla terapia sulle capacità funzionali del colon in modo da dare al paziente i consigli più adeguati al raggiungimento di un a buona attività intestinale.
Utili a questo proposito sono la prescrizione di probiotici e prebiotici, consigli sullo stile alimentare e di vita.



Scheda aggiunta il 02-06-2009 Visite: 40623